TERZA SETTIMANA

Also available in: Português

Troppo presto per fare bilanci.

Ma questa è stata una settimana molto importante, perché ha visto l’arrivo al mondo del mio bisnipotino.

È arrivato Martín. E se l’è vista da solo con mamma e papá. Niente nonni, niente zii, niente cugini e ancor meno bisnonna. Quella bisnonna che sta aspettando questo bisnipotino da circa 10 anni, da quando i suoi genitori hanno cominciato a dar segni che il loro stare insieme non era uno scherzo: facevano sul serio… ed infatti è arrivato, ha impiegato un po’ di tempo, ma è arrivato: bello, sano, tenero tenero.

È così strano non poter correre lí a fargli festa, a tenerlo tra le braccia, a sentire il suo peculiare odorino di bebé.

Quante altre sono le cose strane a cui ci obbliga questa quarantena?

A voler essere onesti, io tutto questo isolamento non lo percepisco: il cellulare non fa altro che scaricarmi addosso informazioni. È che tutto il mondo non trova di meglio da fare che sfogarsi con questo oggetto fondamentale che si può trasformare in un vero strumento di tortura. Sono arrivata al punto di sperare in un black-out generalizzato. Forse qualcuno nella nuvola ha letto nei miei pensieri perché da ieri la mia connessione internet è saltuaria ed improbabile. Non è che non abbia fatto nulla per rimediare, ma forse non ci ho messo l’impegno necessario. Infatti la situazione non si è ancora normalizzata…

Ma torniamo a Martín: oggi mi è arrivata una sua foto sul letto, sorridendo, con accanto i cagnolini di casa… una poesia, una tenerezza, bellissimo, ma non vorrei che lui capisse che tutta la sua famiglia si riduce a mamma, papà e due cagnolini…

no Martín, ci sono anch’io, la tua bisa!!!

Lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: